Felicità e Superfelicità.

26.2.2015

Gli esseri umani possono sperimentare due diversi tipi di felicità: una è correlata con il raggiungimento di traguardi e obiettivi o con eventi e sorprese gratificanti che possono accadere nella vita. Questo tipo di felicità, a causa della sua stessa natura, è "fragile", "temporanea" e "impermanente". Per quanto a lungo possa durare o si possa trattenere, decadrá inevitabilmente lasciando un senso di vuoto, di insoddisfazione e nostalgia. La ricerca di questo tipo di felicità è motivata dal sentirsi incompleti, dal percepire la propria imperfezione, la mancanza di qualcosa nella propria vita e spingerà a creare artificialmente diversi tipi di obiettivi che si formeranno nella mente come cose reali e creando dentro di te l’illusione che quando questa o quella cosa desiderata, voluta, perseguita, accadrà, allora tutto cambierà in meglio. Quando otterrai ciò per cui hai lottato, avrai anche paura di perdere ciò che hai così faticosamente ottenuto e ti sentirai spinto dall’ avere sempre di più, dall’accumulare gli oggetti delle tue false sicurezze. Vivrai su una giostra fingendo che sia divertente o che sia la tua unica possibilità. Ma non eviterai il senso di mancanza interiore che ti manterrâ insicuro e infelice. La vita trascorrerà alternando il piacere della conquista e il dolore della sconfitta e della perdita. Il secondo tipo di felicità è indipendente da eventi esterni. Esiste ed è sempre esistita dentro di te, a prescindere da qualsiasi evento che possa accadere nella tua vita. Fa parte della tua umanità e scorre come scorre il sangue nelle tue vene e la vita dentro di te. Sorge dalla coscienza di essere vivi in questo mondo in questo momento, dal percepire il respiro che avviene anche senza il tuo controllo, la luce vedi ogni volta che apri gli occhi. Tutte queste condizioni sono molto più di quanto ti serve per sperimentare questo tipo di felicità, che è sempre con te, dentro di te, sempre disponibile, insieme alle cose positive e a quelle negative che si alternanno momentaneamente nella tua vita. Questa felicità sorge dalla consapevolezza che gli eventi buoni e cattivi sono temporanei, mentre il flusso dell’esistenza, che abita dentro di te , è eterno e ti sostiene in ogni singolo istante della tua presenza in questo mondo. È collegato con la certezza e la verità che tu sei perfetto e completo ora. Che non sei solo e separato da ciò che ti circonda. Che la tua vita è un dono e che sei costantemente in contatto con la sorgente del tutto e nutrito da doni incredibili, senza alcun contributo o sforzo da parte tua. E tutto questo avviene particolarmente quando lasci andare, quando accetti e rinunci alla tua pretesa di controllo, quando contempli la bellezza e la perfezione suprema di questo mondo di cui fai parte. Ogni volta che ti connetti consapevolmente al flusso inarrestabile della vita in te ti sentirai parte di esso e sarai immediatamente sopraffatto da un immenso sentimento di gratitudine, sperimentando molto concretamente l’eterna e infinita felicità di esistere.








Ringraziamenti: Il fondatore ringrazia Roberto Pagliarini e Filippo Imbrighi senza la cui competenza e generosità questo sito non esisterebbe.
© 2011 / 2017 - Il Bicchiere Mezzo Pieno di Alberto Simone - Tutti i diritti riservati. Web Agency Roma Web To Emotions

Ogni utilizzazione del nome e del marchio "Il bicchiere mezzo pieno di Alberto Simone" o ogni iniziativa intrapresa al di fuori del sito in nome e per conto del Bicchiere Mezzo Pieno deve essere esplicitamente autorizzata dal titolare del Marchio sottoponendo richiesta scritta tramite la sezione "Contattami". Nessuna utilizzazione a fini di lucro e nessuno sfruttamento commerciale è concesso e le trasgressioni saranno perseguite legalmente.